Visione

Lo Studio Beltramo ha acquisito una profonda e articolata esperienza che deriva da quasi quattro decenni di progetti e realizzazioni nei diversi campi dell’architettura.
Durante questo lungo periodo, oltre il cambio del secolo, molto è mutato nel fare la professione: l’avvicendamento delle mode e del gusto, l’evoluzione delle tecnologie, il variare della domanda nel pubblico e nel privato, gli accadimenti sociali ed economici, la frammentazione in settori specifici del ruolo e delle figura dell’architetto.

Lo studio, pur vivendo e seguendo questi cambiamenti, ha mantenuto inalterati i fondamenti del suo operare che sono: la ricerca, la qualità e la competenza tecnica. La filosofia è sempre stata quella di considerare questa professione un “mestiere”, un lavoro che quotidianamente deve nutrirsi di competenza, onestà, passione, emozione ed entusiasmo. Un lavoro che richiede dedizione, convinzione, regole e metodo.

Lo Studio ha operato e continua a operare facendo proprio il motto coniato da Walter Gropius “Dal cucchiaio alla città” in quanto, fermamente, crede che questa è ancora la migliore definizione delle possibilità di azione dell’architetto, del carico di conoscenza che deve avere e delle responsabilità che gli competono.
Il progetto di un cucchiaio e il progetto di una città si differenziano per la scala di intervento, ma il metodo per affrontare entrambi è esattamente il medesimo.

Logo